Confartigianato: "Attenzione ad acconciatori e estetisti abusivi porta a porta" In evidenza

Le imprese hanno segnalato a Confartigianato Benessere che imperversano soggetti, che, aggirando i provvedimenti a tutela della salute, continuano a operare abusivamente.

Venerdì, 27 Marzo 2020 12:59

In questo periodo di emergenza sanitaria e di misure straordinarie per il contenimento della pandemia, che pesano sui bilanci delle imprese, purtroppo le imprese hanno segnalato a Confartigianato Benessere che imperversano soggetti, che, aggirando i provvedimenti a tutela della salute e noncuranti dei controlli, continuano a operare abusivamente, soprattutto nel settore dell'estetica e acconciatura. Soggetti senza alcuno scrupolo che, approfittando dello stop imposto dallo scorso 11 marzo alle imprese del comparto benessere, hanno occupato fraudolentemente un mercato. Diverse le segnalazioni sulla presenza di abusivi che offrono i propri servizi a casa propria o a domicilio del cliente, in barba al Dpcm e delle basilari regole igienico-sanitarie. Confartigianato Benessere denuncia il problema alle Forze dell'Ordine ed è a disposizione delle imprese per eventuali segnalazioni.

Sino alla publicazione del Dpcm le aziende di estetica e acconciatura, lamentavano una pesante contrazione dei clienti per la paura del contagio da Covid 19. Ora che il Governo Conte ha decretato misure restrittive per le aziende e le persone, chiedendo la chiusura forzata alle imprese, cresce subdolamente un mercato abusivo di persone che sfruttano tale drammatica situazione. Confartigianato Benessere ricorda ai consumatori che favorire il mercato abusivo non è solo un reato, ma costituisce un rischio per la salute degli avventori, non solo per un possibile contagio da Covid 19, ma anche per le tante altre patologie, che possono insorgere con trattamentin estetici e acconciature, utilizzando strumenti non sterili e prodotti non a norma.

Le imprese regolari del settore infatti sottoposte ad una stringente normativa sanitaria ed a costanti controlli, per garantire la tutela della salute dei consumatori. Le imprese del settore benessere di Confartigianato, invitano pertanto le gentili clienti ad attendere con pazienza la riapertura dei centri benessere, delle estetiste e delle acconciatrici, evitando di trasformare un Decreto volto alla tutela della salute a vantaggio di chi non rispetta alcuna regola.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Confartigianato

Via Fontevivo, 19
19125 La Spezia
Tel: 0187 286611

Email: segreteria@confartigianato.laspezia.it

www.confartigianato.laspezia.it/

Ultimi da Confartigianato

Come funziona lo sconto fattura e la cessione del credito. Leggi tutto
Confartigianato
Cappelli di Confartigianato: "Ripartiremo nel 2021, ma fino ad allora rimarremo senza reddito". Leggi tutto
Confartigianato

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa