Sindacati: "Basta sfruttamento lavoratori grande distribuzione e mense" In evidenza

"Lo stress è ormai al limite"

Mercoledì, 11 Marzo 2020 10:58

"I lavoratori della grande distribuzione e della ristorazione mense sono sottoposti a ritmi di lavoro insostenibili. Uno sfruttamento che deve finire" Così Luca Comiti Filcams Cgil, Mirko Talamone, Fisascat Cisl e Marco Callegari, Uiltucs Uil, che continuano: "È necessario il contingentamento delle entrate, alcune aziende non controllano gli afflussi: laddove non c'è l'utilizzo di personale per la regolamentazione degli accessi i clienti non si adeguano alle regole; le aziende si dotino di personale di controllo agli ingressi. Gli organici sono allo stremo e sotto pressione costante, c'è un abuso degli straordinari. Mentre ci sono aziende come Conad di Santo Stefano, Lidl e Carrefour che si sono adeguate, non si può dire altrettanto del mondo della cooperazione."

Puntualizzano Comiti, Talamone e Callegari: "Chiediamo ai sindaci un'ordinanza per chiudere alle 18, soprattutto nei centri commerciali, anche al sabato e alla domenica: non si può lavorare dalle 9 alle 22."

Continuano i sindacalisti: "anche per i lavoratori delle mense dell'Ospedale e Fincantieri lo stress è ormai al limite, dato i grandi afflussi; inoltre nella ristorazione non viene rispettato il metro di distanza, e nella grande distribuzione alcune aziende non permettono l'uso di mascherine, mettendo così a repentaglio la salute di lavoratori ed utenti."

Concludono Comiti, Talamone e Callegari: "Queste situazioni devono finire, le aziende che non l'hanno ancora fatto si attrezzino, altrimenti saremo costretti a rivolgerci al Prefetto."

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

"Deve crescere la consapevolezza del ruolo che il cittadino -consumatore- lavoratore può avere nell’indirizzare le scelte economiche e sociali". Leggi tutto
CGIL
La richiesta della CGIL, alla luce dell'aumento dei contagi tra i lavoratori. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa