Stampa questa pagina

Nel 2019 aumentano i contratti a tempo indeterminato in Liguria In evidenza

Il commento del governatore Toti: "Maggiore crescita occupazionale in Liguria rispetto al resto d'Italia".

Martedì, 11 Febbraio 2020 18:50

Nel 2019, in tutta la Liguria, 16.273 lavoratori a tempo determinato hanno visto il loro contratto trasformato in tempo indeterminato.

Nel 2018 le trasformazioni erano state 11.061: l'incremento (47,1%) è dunque considerevole. Diminuiscono anche i rapporti di lavoro a tempo indeterminato cessati (5.202 in meno, il 13,2%).

Sono i dati più importanti che si desumono dalle prime analisi delle CO, le comunicazioni obbligatorie di avviamento e cessazione dei rapporti di lavoro nel 2019, raccolte ed elaborate dall'Osservatorio sul mercato del lavoro di Alfa (l'Agenzia regionale per il lavoro, la formazione e l'accreditamento).

"L'aumento dei tempi indeterminati conferma il dato già evidenziato l'anno scorso dall'Istat di una maggiore crescita percentuale dell'occupazione in Liguria rispetto al resto del paese - commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti - ed evidenzia anche un miglioramento nella qualità del lavoro. Le aziende in Liguria investono di più, rispetto a qualche anno fa, sulle loro risorse migliori e sulla presenza nel territorio".

"Al netto degli incentivi e dei disincentivi che in questo periodo spingono le aziende alle trasformazioni da determinato a indeterminato - commenta l'assessore al lavoro Gianni Berrino - questi numeri mostrano una buona tendenza al consolidamento di risorse già acquisite e formate. Sono dunque rapporti di lavoro che hanno già superato le fasi più critiche: se le aziende di appartenenza li "sposano" vuol dire che le condizioni di mercato consentono di farlo ed è dunque un segno di ripresa e una buona notizia per tutti i lavoratori della nostra regione, anche per quelli più deboli, ancora da formare o avviare".

Tra gli avviati di tutte le tipologia contrattuali la maggior parte (80,1%) sono nel settore terziario, all'interno del quale spicca il comparto del turismo (27,7%) seguito da quello del commercio (13,4%). L'industria assorbe il 15,8% degli avviati complessivi, la maggior parte (il 35,5%) nel comparto delle costruzioni. Gli avviati sono al 48,4% a tempo determinato, 20,4% lavoro flessibile, 18,7% tempo indeterminato, apprendistato 6,0%, tirocinio 5,1%, altre 1,5%.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Regione Liguria

Piazza De Ferrari, 1
16121 Genova
tel. +39 010 54851

 

www.regione.liguria.it

Ultimi da Regione Liguria

Raggiunta la media di mille tamponi al giorno. Inizierà lo screening totale degli hospice e delle RSA. Leggi tutto
Regione Liguria
Per chi può essere curato senza bisogno di ricovero ospedaliero. Leggi tutto
Regione Liguria

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa