Vent'anni fa l'assassinio di Don Gandolfo In evidenza

Vent’anni fa, la sera del 2 dicembre 1999, moriva tragicamente il parroco di Vernazza don Emilio Gandolfo.

Sabato, 30 Novembre 2019 21:22

Qualcuno, rimasto purtroppo sconosciuto e quindi impunito, si era introdotto nella sua canonica, colpendolo selvaggiamente sino ad ucciderlo. Il clamore per questo evento fu grande, anche perché don Gandolfo, sacerdote diocesano che aveva però fatto parte della congregazione religiosa “Opera Cardinal Ferrari” era conosciuto ben oltre la terra spezzina.

Per anni era stato consulente dell’ambasciata italiana presso la Santa Sede, a Roma, ed aveva pubblicato scritti importanti e testi di patristica e di teologia. Era anche un grande esperto di Storia Sacra e della terra di Palestina. Oltre che a Vernazza era stato parroco a Levanto e a Bonassola.

Le indagini sui responsabili del delitto non sono mai state archiviate ma purtroppo non hanno condotto ad alcun risultato. Oggi don Gandolfo viene ricordato nella Messa a Vernazza ed anche in varie celebrazioni in diocesi. Sabato 14 dicembre, a Lerici, dove era stato curato tra il 1943 e il 1944, un convegno ricorderà il suo apostolato tra i giovani scout di allora, in un periodo molto difficile della storia d’Italia. L’iniziativa si terrà alla mattina di quel giorno nella sala consiliare del Comune di Lerici.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Notizie dalla Diocesi

Domenica, 08 Dicembre 2019 09:13 comunicati-religiosi
Il cammino della diocesi verso il Natale Leggi tutto
Diocesi
La curia vescovile rende noto che il vescovo Luigi Ernesto Palletti ha disposto le seguenti nomine nel clero. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa