Obblighi burocratici delle imprese nei cantieri, il seminario in Confartigianato In evidenza

La consapevolezza degli imprenditori sulla sicurezza nei luogi di lavoro è cresciuta molto negli ultimi vent'anni.

Martedì, 01 Ottobre 2019 11:00

Questo grazie ai corsi di formazione e alla consulenza sul settore ma spesso le imprese incorrono ancora in gravi sanzioni venendo meno agli obblighi burocratici e agli aspetti documentali in materia di salute e sicurezza nei cantieri. Se ne è parlato nel corso di un seminario - richiesto dagli stessi imprenditori – che ha coinvolto edili, impiantisti elettrici, impiantisti idraulici, antennisti, serramentisti, falegnami e professionisti nella sede di Confartigianato La Spezia.

A discutere del tema sono intervenuti Manlio Faridone, Presidente degli Impiantisti Confartigianato e gli ispettori di polizia giudiziaria dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, il dott. Bruno Nobile e l'Arch. Maria Argenziano.

"L'ispettorato lavora con un'attività programmata – ha spiegato l'ispettore Bruno Nobile - abbiamo chiuso da pochi giorni una grossa ispezione ad una società che gestiva più esercizi anche fuori provincia, per un milione e trecentomila euro di contributi evasi".

Ma l'aspetto sanzionatorio per l'Ispettorato è solo una conseguenza della sua prevalente attività di soggetto pubblico che assume in sé tutte le funzioni di vigilanza sul lavoro, previdenza sociale, assicurativa e per la salute e sicurezza negli ambienti di lavoro. Nel corso del dibattito gli imprenditori hanno potuto sollevare domande specifiche.

"Le norme prevedono prescrizioni precise e buon senso – ha chiarito l'ispettore Maria Argenziano – l'impresa ha una certa discrezionalità, in vista del fine ultimo che è quello della salvaguardia del lavoratore es. l'elmetto non va sempre indossato come gli altri DPI, dispositivi di protezione individuale, l'elmetto protegge dalle cadute dall'alto, se sono un piastrellista e lavoro in un appartamento salvo cantieri particolari non devo indossarlo!"

Durante l'incontro si è parlato di nuovi fenomeni ora attenzionati dall'Ispettorato. "Alcune aziende di intermediazione di lavoro, di fuori Spezia – ha dichiarato Nobile - proponevano alle aziende locali di licenziare il proprio personale per riutilizzarlo tramite un'agenzia per il lavoro, con la finalità di ottenere consistenti risparmi retributivi e contributivi. Attenzione non si può fare. Il Dl 87/2018 ha infatti reintrodotto nel nostro ordinamento il reato di somministrazione fraudolenta di lavoro".

Gli ispettori hanno inoltre dedicato molta attenzione al tema del subappalto spesso oggetto di sanzioni e contenzioso. "Vengono trovati frequentemente in cantiere – ha concluso Enrico Taponecco, Responsabile Ambiente e Sicurezza Confartigianato - lavoratori autonomi che altro non sono che dipendenti "mascherati" da autonomi: si tratta di un trucco che purtroppo è ancora molto diffuso. Per evitare le relative sanzioni, è fondamentale che il lavoratore autonomo sia indipendente nelle sue attività e che queste non siano le stesse dell'impresa committente; le atrezzature devono essere di proprietà del lavoratore autopnomo e non concesse dal committente. Da ultimo, il lavoratore autonomo deve dimostrare che non lavora solo per un unico committente".

Per ulteriori informazioni sulle normative di sicurezza, i documenti necessari ed i corsi relativi all'allestimento di un cantiere è possibile rivolgersi all'Ufficio Ambiente e Sicurezza Confartigianato, tel. 0187.286632 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
Confartigianato

Via Fontevivo, 19
19125 La Spezia
Tel: 0187 286611

Email: segreteria@confartigianato.laspezia.it

www.confartigianato.laspezia.it/

Ultimi da Confartigianato

Pensionati e percettori di Naspi possono richiedere al patronato Inapa la certificazione unica fondamentale per la dichiarazione dei redditi. Leggi tutto
Confartigianato
Organizzato dalla Confartigianato. Leggi tutto
Confartigianato

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa