Spezzini Fuori Porto N.7; Matteo Tacconi, uno spezzino… nello spazio In evidenza

Da viale Garibaldi all'Agenzia Spaziale Europea nei Paesi Bassi. E ora, da vero spezzino, sta progettando uno strumento per monitorare anche i temporali dallo spazio!

Domenica, 20 Novembre 2016 16:32

Di Laura Orsenigo - Lavora tra razzi e sonde spaziali all'ESA, l'Agenzia Spaziale Europea, insieme a fisici, scienziati e astronauti, come Samantha Cristoforetti. Sta progettando uno strumento innovativo che sarà lanciato sulla stazione spaziale internazionale l'anno prossimo.


Fino a che età ha vissuto a Spezia?
Fino ai 18 anni. Abitavo in viale Garibaldi, ho fatto le scuole in città fino al liceo classico e poi sono andato all'università a Firenze.


Che ricordi ha della tua infanzia?
Belli, soprattutto legati ai boschi sulle colline di Pitelli, ricordi di libertà.


Da quanti anni vive all'estero?
Da 17 anni vivo nei Paesi Bassi, da quando lavoro per l'ESA, l'agenzia spaziale europea. La sede è sulla costa, a Leiden, una città molto bella e culturalmente vivace.


Potrebbe spiegare con parole semplici di cosa si occupa?
Sono project manager, cioè responsabile, di un progetto su uno strumento che sarà lanciato sulla stazione spaziale internazionale nel settembre 2017. Si chiama ASIM (AtmosphereSpaceInteractions Monitor) e servirà per monitorare con sensori e raggi ottici i temporali e i fenomeni atmosferici.


Beh, come spezzino, lei è bene abituato a piogge e temporali! Ma come è nata sin da bambino la passione per lo spazio? Sognava come tanti bambini di "fare l'astronauta" da grande?
Diciamo che per me era un argomento abbastanza "normale" visto che mio padre insegnava proprio queste materie all'Università di Genova. Sin da bambino seguivo i lanci in televisione, sentivo parlare di missioni e frequentavo anche astronauti "in carne ed ossa".


Il concetto di normalità insomma è sempre relativo...
Beh, sì, anche qui ora per noi è normale parlare quotidianamente di razzi, satelliti, villaggi lunari o spedizioni su Marte... In ogni caso manteniamo sempre l'entusiasmo! Dico sempre che il mio è il mestiere più bello del mondo.


Ha avuto molto clamore il viaggio di Samantha Cristoforetti, astronauta ESA; lei ha lavorato alla sua missione?
La conosco, ma non lavoriamo nella stessa divisione. Lei ha compiuto una missione eccezionale, essendo la prima donna italiana ad andare nello spazio, ma tenete conto che da qui partono regolarmente astronauti di diverse nazionalità che si danno il cambio sulla stazione spaziale internazionale che orbita intorno alla Terra.


E lei sognava di diventare astronauta?
In realtà sì, mi sono candidato, ma non sono stato selezionato dato che ho problemi di vista...


Cosa le manca di Spezia, della sua città natale?
Il mare, quello vero. Qui ci affacciamo sull'oceano, ma non è la stessa cosa, proprio no. E poi le colline, qui è tutto terribilmente piatto.


Cosa invece non le manca? Quali difetti spezzini sopporta meno?
Una certa provincialità difficile da cambiare, anche se ultimamente vedo una positiva spinta al cambiamento, ad esempio nella maggiore apertura verso il turismo.


Cosa apprezza maggiormente della vita in Olanda?
La vita più semplice, soprattutto per la burcrazia molto più snella, e poi un maggiore senso di sicurezza.


Cosa invece non le piace?
Il clima, a volte molto deprimente, il costo della vita più alto, il sistema sanitario basato sulle assicurazioni private e in generale la difficoltà a integrarsi con gli olandesi. Bisogna però dire che è talmente numerosa la comunità internazionale che riesci comunque a crearti una vita sociale.


L'anno prossimo lancerete nello spazio il suo innovativo strumento, ma se dovesse lanciare qualcosa di spezzino da far conoscere su altri pianeti cosa sceglierebbe?
Non ho dubbi: la farinata della Pia!

 

Per vedere gli altri articoli clicca qui di seguito:

Andrea Storace

Carlo Massarini

Stefano Giovannoni

Rachele Buriassi

Lucia Torracca

Marco Lucchinelli

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - L'ammiraglio ispettore Gioia Passione cede il comando all'ammiraglio ispettore Davide Gabrielli. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Guidava, con la patente scaduta, un'auto senza assicurazione e revisione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa