Manchette

Manchette

Tragedia in Val d'Aosta, 2 vittime spezzine e 2 di Massa Carrara. Spezzino anche l'unico sopravvissuto In evidenza

Fonte 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella tragedia della montagna che si è verificata questa mattina a Gressoney-Saint-Jean, in Val d'Aosta sono morti Antonella Gallo e Fabrizio Recchia, residenti nella provincia della Spezia, e Antonella Gerini e Mauro Franceschini della provincia di Massa Carrara. Spezzino anche l'unico sopravvisuto, Tino Amore.

Confermate le notizie che erano trapelate nelle ore immediatamente successive alla tragedia: le vittime sono 2 uomini e 2 donne, tutti alpinisti esperti, provenienti dalle province della Spezia e di Massa Carrara ed iscritti al CAI.

Si tratta, come riportato dall'ANSA, di Antonella Gallo, 51 enne spezzina, bancaria; Fabrizio Recchia, 51 anni, ingegnere residente a Vezzano Ligure; Antonella Gerini, 50 anni, architetto di Carrara, e Mauro Franceschini, 58 anni, di Caprigliola (Ms), guida Cai.
Unico sopravvissuto lo spezzino Tino Amore.

Il primo nome sicuro ad essere trapelato era stato quello di Antonella Gallo, madre del centrocampista della Primavera dello Spezia Luca Cecchetti.
Sul sito della squadra si legge: "In seguito al tragico incidente avvenuto a Gressoney-St-Jean, che ha coinvolto quattro alpinisti iscritti al Cai della Spezia, tra cui Antonella Gallo, madre del centrocampista della formazione Primavera Luca Cecchetti, lo Spezia Calcio tutto, con il cuore gonfio di dolore, ha deciso di sospendere le attività sportive previste per il resto della giornata e di rinviare a data da destinarsi l'evento in programma allo Spezia Store alle 18:30, in segno di rispetto delle vittime e delle loro famiglie".

LA TRAGEDIA
Il gruppo doveva affrontare la cascata di ghiaccio "Bonne Année" quando la parete ghiacciata si è staccata e li ha travolti. Un quinto alpinista che, stando alla prima ricostruzione, si trovava più in alto degli altri, si è salvato.

Secondo quanto riportato da AostaSera.it le vittime sarebbero 2 uomini e 2 donne.

Il crollo potrebbe essere stato causato da un improvviso rialzo termico, nella zona infatti, in poche ore si è registrato un balzo in alto delle temperature di oltre 17 gradi. Questo si sarebbe andato ad aggiungere alle temperature già piuttosto alte nella giornata di ieri.

Ultima modifica il Giovedì, 16 Febbraio 2017 18:30

Lascia un commento


La Gazzetta della Spezia è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia con provvedimento n. 7/88 - Direttore Responsabile: UMBERTO COSTAMAGNA - Direttore: UMBERTO COSTAMAGNA - Responsabile Portale: MASSIMO TINTORI - Editore : Gazzetta della Spezia.it SRL - Sede: Via delle Pianazze, 70 - 19136 La Spezia - Tel. +39 0187980450 - Partita Iva 01357120110 - Codice Fiscale 01357120110 Numero REA: SP - 122084

Login or Registrati